6201 visitatori in 24 ore
 279 visitatori online adesso







Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi

"Gabbiani" - Vincenzo Cardarelli -

Non so dove i gabbiani abbiano il nido,
ove trovino pace.
Io son come loro,
in perpetuo volo.
La vita la sfioro
com'essi l'acqua ad acciuffare il cibo.
E come forse anch'essi amo la quiete,
la gran quiete marina,
ma il mio destino è vivere
balenando in ... (continua)


La sua poesia preferita:
Bacio che sopporti il peso
Bacio che sopporti il peso
del suo silenzio e dei miei pensieri
che spogli l’attesa e rendi eterno
l’attimo smarrito nel tuo corpo

Bacio che sopporti il...  leggi...

Nell'albo d'oro:
A novembre
Tiepida l’aria dissolve la bruma
del primo mattino
e odora di resina il bosco
tra il brusìo di foglie d’oro screziate.
Filtrano i raggi i rami sul capo
dischiudono il frutto i ricci
sventrati qua e là nel sentiero
ingemmano le siepi...  leggi...

Sirà
Era profumo di zagara nel sole
sulla sponda d’un sorriso
mentre le costeggiava
le labbra ad occhi chiusi,
d’una carezza era fatto il vento
e di petali il velo a riparo dei suoi seni
dalle sue mani evanescenti,
lontane, ma calde e deliranti.

Era...  leggi...

Donna
Se potessi nascere di nuovo
sarei ancora donna
più di quanto io sono
Ti lascerei la rabbia
la superbia
la maledetta tua ostinazione
Ti lascerei godere dei tuoi vizi
Ti lascerei alla tua disperazione
A me basta dei modi la grazia
la...  leggi...

Quando rumore fai nei miei pensieri
Quanto rumore fai
nei miei pensieri
nelle notti bianche
e silenziose
Più del vento
che s'abbatte
alle finestre
e le radici
sventra dalla terra
più dell'onda
che solleva i fianchi
e lascia la saliva
sulla sabbia
Più...  leggi...

Divaricata nel buio
Divaricata nel buio
la tua bocca mi vizia

Freme il velluto
al tocco lieve
delle mani

Come lingua...  leggi...

Sarò folle d'una follia che ama i sensi
Sarò folle
D'una follia che ama i sensi
E il disperdersi nel vento
Con le foglie e i respiri
E la macchia d'inchiostro nel cielo
Sarò folle
D'una follia che ama i rischi
D'un'avventura nello spazio
Che non è nostro e non...  leggi...

Respirami
Respirami come in una nuvola
gli occhi celati dietro i miei occhi
nel volo ebbrezza per la piuma
che sfiora il cielo ignara
di brevità di vita
Il sogno ci solleva dallo scoglio
sgretolandosi con l’onda
e ridiscende a lambire
le tracce...  leggi...

Sono poeta del nulla e del tuo universo
Sono poeta del nulla
Con gli occhi al cielo
Come i convolvoli
Alle pareti d’un muro
Tu l’universo
Io il letargo del cuore
Sono poeta delle bacche
Che crescono sui rovi
Io presagio oscuro
Di upupe e assioli
Tu tenera nitidezza
Di primule e...  leggi...

Taci
Taci
non odi voci
baci come
sussurri caldi
in fondo al cuore
moti assurdi
e lenti
audaci
Poche parole
afferri
e tra le mani
il vento
e nei capelli
il sole
Taci
osa parole
dove
muta il silenzio
e dove
la mente stanca
giace
ad afferrar...  leggi...

Il tuo nome
È fuoco nella gola
Sazietà che invade
L'anima nota
Che riempie il vuoto,
Il tuo nome,
Sillabato lento
Tempo che scende
In una clessidra
Taciuto tra le lenzuola
Ripetuto fino al cadere
Delle palpebre sugli occhi
Sussurrato tra le...  leggi...

Questo silenzio
Questo silenzio troppo a lungo dura
Il sogno è incubo è embrione di paura
Cammino piano lungo sentieri assolati
Gridano uccelli nel cupo del fogliame
Un dì era canto melodioso ed ora
La mente è stanca, brama solo...  leggi...

Se potessi prendere la luna
Adagio o andante
ritmo rubato
ad ore di silenzio
nenia che muore
in uno specchio
d’acqua con la luna
alta nel cielo
tessitura di sogni
su desideri deviati
convogliati altrove
perché io possa ritrovare
intatto il tuo profilo
dove il...  leggi...

Se c'è un senso nelle cose
Se c’è un senso nelle cose,
forse ha un senso
trovarti in piedi sulla soglia
ora che le nuvole convogli
perché torni il sereno
sull’onda dei miei giorni.
Ed ha un senso anche se non vedo
il tuo profilo fermo nella luce
né...  leggi...

Lacerata vela
Mi trafiggi
lacerata vela
angoscia
mascherata
nel pianto
mentre il mare
si tinge di sangue
e sotto la luce
d’un...  leggi...

Di che amore sai
Di che amore sai...
Di quello che si nutre di parole
che smarrisce nel vento le promesse
di quello che riscalda il cuore
che illude e disillude
di quello disperato o che non chiede
e si concede sempre generoso
Amore sai di vento, di tempesta
del...  leggi...

E piovve manna da te
Piovve manna da te
ed io saziai
ogni mia interminabile
fame passata
straripò il torrente
e nell’impeto della corsa
fino al mare
portò via con sé pelle
e cellule e sangue
e nel respiro crescente
calmò la furia
della...  leggi...

Era di luglio
Era di luglio
nel cielo spettinato
frange di nubi
celavano la luce
La mente era un setaccio
filtrava mille pensieri
ma tu eri sempre lì
minaccia di tempesta
incognita improvvisa
La calura estiva
mi toglieva il respiro
a te strappava la...  leggi...

Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Bacio che sopporti il peso (28/09/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Taci (06/07/2011)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Forse è solo amore (27/03/2017)

Rosetta Sacchi vi consiglia:
 Brindiamo, la vita è breve (18/07/2013)
 Così il tuo nome (01/09/2013)
 Dentro la solitudine della folla (06/06/2013)
 Voglio entrare nella tua impronta (04/09/2013)
 Vado a zonzo (21/07/2012)

La poesia più letta:
 
Io ti darei di più (24/02/2013, 16068 letture)

Rosetta Sacchi ha 17 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Rosetta Sacchi!


Leggi i racconti di Rosetta Sacchi

Le raccolte di poesie di Rosetta Sacchi

Rosetta Sacchi su Facebook


Autore del giorno
 il giorno 17/05/2016
 il giorno 04/10/2014
 il giorno 27/09/2013
 il giorno 20/09/2012

Autore della settimana
 settimana dal 31/10/2016 al 06/11/2016.
 settimana dal 11/01/2016 al 17/01/2016.
 settimana dal 23/03/2015 al 29/03/2015.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Rosetta Sacchi? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Rosetta Sacchi in rete:
Invia un messaggio privato a Rosetta Sacchi.


Rosetta Sacchi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

I dolori del giovane Werther

"I dolori del giovane Werther" è un romanzo di Johann Wolfgang Goethe. Appartiene all'età giovanile di Goethe (leggi...)
€ 0,99


Rosetta Sacchi

Dove vanno a morire gli aquiloni

Introspezione
Ero pensiero pura essenza
libera entro spazi immensi
Sempre tornavo integro
nella tua mente
culla oasi oceano sogno
ed ero verbo respiro
profumo intenso
petalo e foglia
fiore e farfalla insieme.

Di luce m’intinsi
e mi vestii d’arcobaleno
scivolai in macchie d’inchiostro
- alterarono in colate di melma -
passai il fuoco
fui all’apice dell’onda
in fermento nel gioco,
che mi sospinse nel vuoto

Verbo precipitai
urlando il tuo silenzio
mutai in pensiero
sporcato da troppe
impronte
- nero del mio stesso veleno -
respinto dalla tua anima
ferita, muta in preghiera.

Ero l'immenso oltre il suo contenere
sono lo scarto d'ogni pensiero

Mentre torna alla stessa ora il dolore
torna a scavare il grumo sulla carne
pennellando anche l'anima di sangue

E vivo la tua sofferenza
mentre perfeziono la mia
nella memoria
di quella sera
che planando
all'improvviso mi smarrii
nel punto esatto dove
vanno a morire in silenzio
gli aquiloni


Rosetta Sacchi 01/09/2015 19:20| 8| 638 585


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Pagu - Francesco Rossi - zani carlo - carla composto - anna di principe - Sara Acireale - Donato Leo - Daniela Zarriello
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.


 

I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Una lirica che all'inizio è gioiosa e piena di sentimento, ma che man mano presenta un cambiamento di sofferenza in un verseggio accorato e disperato. Una lirica scritta magistralmente pregna di bellissime metafore che ne ricalcano
il sentire interiore da cui emerge la grande disperazione. Il mio plauso!»
Grazia Denaro (02/09/2015) Modifica questo commento

«Cambia la vita cambiando noi stessi, scene disegnate con grande abilità poetica che rappresentano una sintesi del malessere esistenziale dell'autrice farfalla sospinta nel vuoto di una sofferenza muta dove vanno a morire i sogni.»
Club ScrivereAntonella G (02/09/2015) Modifica questo commento

«La prima strofa è ariosa, leggera per un amore romantico e magico che la Poetessa vive... Il passato ritorna, porta un cesto di ricordi gioiosi ma anche tristezza perché adesso c'è il vuoto accompagnato da un dolore dell'anima. La Poetessa si sofferma su questo dolore, lo seziona punto per punto, lo esterna e arriva alla conclusione di conoscere il punto esatto dove gli aquiloni vanno a morire. La gioia, la libertà e l'amore sono racchiusi in un sogno che si è perduto...»
Club ScrivereSara Acireale (01/09/2015) Modifica questo commento

«Un'atmosfera dapprima gioiosa e raggiante con l'amato che improvvisamente si tramuta in una vicenda triste e lacerante. Lirica di grande spessore dove la Poetessa versifica scandendo il profondo, lo sviscera con un lessico potente ed incisivo... quasi a costruire una poetica del "dolore ".Di pregio questa estrensicazione del sé attraverso la metafora dell'aquilone. La Sacchi ad ogni lirica trascina con il suo magnetismo. Il mio elogio per questa notevole opera.»
Club Scrivereanna di principe (01/09/2015) Modifica questo commento

«attraversare il sole poi caderenel buio più profondo... intense e belle metafore che ci raccontano dei repentini cambiamenti che la vita ci propina... veri mirabili ...poetessa che ci emoziona in ogni parola scritta ...molto bella il mio elogio»
Club Scriverecarla composto (01/09/2015) Modifica questo commento

«Stupenda Poesia dove il morire inconsapevolmente è vivere eternamente, sospiro anch'io per quel luogo a noi poeticamente caro.»
Fabio Galletti Cacciari (01/09/2015) Modifica questo commento

«Immenso il dolore... provato nell'intimo... tradita per la propria essenza...
quando si è puri si veleggia all'infinito... E nulla sembra possa
distruggere...
Una poesia che assomiglia ad un tremendo calvario... impressiona per la crudezza delle immagini... E per il cambio improvviso d'orizzonti... sono veramente colpito!»
Club Scriverezani carlo (01/09/2015) Modifica questo commento

«Rievocazione del passato, di un momento di vita felice e intenso diversamente dal presente costellato di malinconia e dolore. La poetessa ci descrive con bravura e precisione queste condizioni e di come la vita possa repentinamente cambiare. Il malessere traspare assai palesemente e il finale è perfettamente intonato all'opera. Un momento poetico da leggere e ricordare.»
Club ScriverePagu (01/09/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley originale, fantasiosa, bella,spero di essere prese (emiliapoesie39)

smiley Letta e vissuta. Molto bella. Un saluto. (Pagu)

smiley BELLISSIMA POESIA fs Ciao Rosetta (Francesco Rossi)

smiley Un cambio di rotta..che sconvolge...Paura. (zani carlo)

smiley bella veramente rosetta SF dovuti (carla composto)

smiley Uno scavo interiore eccellente.Un abbraccio Rosy (anna di principe)

smiley Bella e intensamente drammatica...S Rosetta (Sara Acireale)

smiley Incanto con pennellate di cielo (Peppe Cassese)

smiley Bellissima, di una drammaticità unica. Complimenti (Grazia Denaro)

smiley Molto sentita ed apprezzata. Sef (Donato Leo)

smiley Tanta originalità e bravura! Un saluto (Daniela Zarriello)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Introspezione
Come Lei... ho bisogno di poesia
Assenze
Sono solo transiti
In assenza di pensiero
D'improvviso la malinconia
L'immagine... la stessa
Non si guarisce mai dalla speranza
Rassegnazione
All'improvviso un verso
Poesia
Vorrei sentire come ora tu senti
Metamorfosi inutili (il pensiero in parole)
19 gennaio
E' un foglio questa notte
Un filo di uccellini
Le nostre vite
Soliloqui
Necessità
Limiti
Fame d'infinito
Mi torna ad eco
Silenziosa attesa
Era già freddo il cielo dell'autunno
E' ancora lì
Ci sono giorni
E' per te
E la goccia cade
Un raggio cercò timido un varco
Ed io
Come una canna
Respirare il buio
Il trapasso
Ottobre uggioso
Non scenderò dalla giostra
Notti buie
La vita
Promesse
Quante sere passate sulla soglia
Il cuore è uno zingaro
La pioggia d'autunno
Il fuoco
La mia anima errante
Conto gli attimi
Ci sono poesie
Quanto c'è della morte
Quel limbo infinito
Forse non ci sarò
Un sogno che non m'appartiene
L'uccello del malaugurio
Intermittenze
In quelle passeggiate della mente
Il senso assoluto d'ogni parola
A riflettori spenti
Giunge così la malinconia
Tra un sì e un no
Luglio funesto
Sei tu la mia vera pace
Uguale a nessuno
L'attimo funesto
Il vento contrario
Oggi che ho fame e sete dell'immenso
Non ho abitato che le mie follie
Ci pensi... (il monologo)
Il ben dell'intelletto è perso
E fu pioggia torrenziale
Io non sono un poeta
Il mutuo appartenersi delle menti
Il pensiero, una bussola
Ventotto
Riflessioni in un giorno del mese di maggio
L'egoismo della sofferenza
Senz'anima
Maggio
Nessuna foglia resta sopra il ramo
E' facile
Mille
Sono lì dietro la porta
Troppi fantasmi attendono la sorte
Aria
Sempre di notte il sole sorge
L'oscuro mio infinito
Si riscrive il tempo
La libertà vera
Il volo della libellula
L'anima torna sempre sui suoi passi
Identità
Colpevole d'innocenza
Spesso l'amore ho confuso col desiderio d'amare
Amore oltre ogni ragionevole dubbio
Non so se all'ora tarda
Decisamente fuori tema
Tu nella mia mente
Un'alba grigia (1)
Tutto questo molti la chiamano vita
Inferno o Paradiso
Ed è subito sera
Pensieri parole opere omissioni
Silenzi particolari
Ci sono pensieri che nascono morendo
Mi basta il fiume che ho dentro
La vita è sogno fino a quando voli
Torno alla solitudine che al cuor più piace
Credo
Mi vuoi lineare chiara accorta
Gelosia
Questo silenzio cos'è
Non toglietemi la notte
Una fatica inutile
Vivo... e
Per un piatto di lenticchie
Una parola
Sei pensiero puro
Muoio con le foglie
Gli ostacoli
La voce del silenzio
Improvvisa malinconia
Con l'anima nuda
Nel regno degli anonimi
Il vuoto di te è un'altra cosa
L'illusione di vivere
Io, il nulla
La paura
La verità
Nel mio tormento
Accade
Momenti del cuore
Senza uscita
Pensiero
Quei pensieri che non vedono la luce
La solitudine
Ora però non serve interrogarsi
Dove vanno a morire gli aquiloni
L'ansia di te mi coglie
All'estremo
I cipressi
La linea che unisce e che separa
Senza titolo
Solo la Poesia può salvarmi
La percezione del nulla
Un fantasma ad ogni angolo (o della gelosia)
La paura
Per i sentieri dell'anima
Il vivere inesorabile l'anima uccide
Uno spicchio di luna
Racconto molto
Posso dunque essere felice?
L'urlo
Tabula rasa
Nella memoria il dolore muta
Sul fondo d'un abisso
A me basta la notte
Ogni mattina
La mia poesia
Ad ogni istante muoio
La tristezza è un velo sugli occhi
Toglietemi le spine
Pensiero io non ho più
Voglio fuggire
Temo la notte
Piove ma non piove amore
E' quest'amore che temo
Ogni volta è così
Come in un vaso
Un foglio una matita lo smeraldo dei prati
Mi prende d'improvviso la tristezza
Un'altra primavera
Sarò lontana quel dì
Differente nell'anima
Tu cosa sei
Dovessi rispondere alle mille domande dell'io
Oggi sono così
Inganno il tempo
Traghettata da Caronte
Le albe senza lacrime
Aldebaran
Sarà così, una corsa lungo un viale
Se fosse Dio a darmi la mia voce
Esisti solo tu
C'è chi dice
Pensiero triste
Se siamo troppo allegri
Ed ora?
Silenzio sovrumano silenzio
Ogni giorno di te
Rido di me
Non piove goccia dal cielo
E tu sei silenzio
Mi hai spezzato le ali
Oltre lo spazio sapevo ci fosse il vuoto
E' tempo di silenzi
Ti vedo come non sei
Fosse stato un uragano!
Il mio tempo è il nulla
Non volo eppur non cado
Un interrogativo su di un foglio
Quando rumore fai nei miei pensieri
Pioverà stelle il cielo
In assenza di ritmo
L'attesa
Non c'è quiete nell'anima mia
Senza fine
Senza titolo
Il pensiero di te
Essere e avere
L'assenza
Sono poeta del nulla e del tuo universo
Prima della tempesta di luce
Per la macchia d'inchiostro
Nell'amplesso dei pensieri
Vado a zonzo
Dove muore il mare
Dimenticai l'ora più lunga
Partisti
La vita che rimane
Lontano dal sogno
In un destino di fuga
Giugno
Preghiera
La storia all'incontrario
Destino
Così mentre aspetto
Quel sesto senso
Lo spazio d'ombra
Se anche c'è il sereno
Avrò memoria dei tuoi giorni
Il tuo tempo
Mani
Dentro e fuori
Camminando
Le voci
Nel limbo dei ricordi
Nel silenzio
E' sera
A voi pare
La linea che ci separa

Tutte le poesie



Premio Scrivere 2016
La Misericordia, stile di vita… L’Anno Santo della Misericordia (Spirituale) (Spirituale)
Così io penso il verso La poesia e il Poeta (Impressioni)
La voce d’un albero La Terra, culla della vita (Natura) Premio speciale della Giuria
Nel silenzio del mattino Poesia a tema libero
Premio Scrivere 2015
Distanti, mentre diamo un nome al tempo Oltre le distanze (Amore)
Solo apatia Poesia a tema libero
Premio Scrivere 2014
Perché non torni Tema Libero
Premio Scrivere 2013
Se questo amore fosse un canto libero Tema libero

Rosetta Sacchi
 I suoi 17 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
Non voglio mai più sentirmi sola (13/08/2013)

L'ultimo racconto pubblicato:
 
La maschera (18/02/2017)

Una proposta:
 
La maschera (18/02/2017)

Il racconto più letto:
 
Non voglio mai più sentirmi sola (13/08/2013, 693 letture)


 Le poesie di Rosetta Sacchi



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it